22
Ottobre
2019
|
14:37
Europe/Amsterdam

Healthy Homes Barometer 2019: una vita sana inizia dai luoghi in cui viviamo.

Un bambino europeo su 3 vive in una casa o una scuola malsana; malattie croniche e difficoltà di apprendimento crescono esponenzialmente. Ambienti salubri migliorerebbero le prestazioni degli studenti del 15%.

Questo è uno dei risultati emersi del nuovo studio, Healthy Homes Barometer 2019, condotto dal Gruppo VELUX su un campione di intervistati nei 28 stati europei. Lo studio, giunto alla sua quinta edizione, è il primo ad aver fatto chiarezza sul modo di pensare e agire, quando parliamo di salute nei luoghi e negli edifici che viviamo. I dati che emergono dall'ultimo Barometro mostrano come le case e le scuole malsane incidano negativamente sulla salute e sull'apprendimento dei bambini ma anche di tutti i cittadini europei.

Viviamo e lavoriamo infatti il 90% del nostro tempo in spazi chiusi, la loro qualità è un fattore determinante per la nostra salute. Circa 80 milioni di europei vivono attualmente in abitazioni umide o ammuffite e ciò rappresenta un grande problema per la salute e per le loro "tasche". In particolare, quest'anno lo studio condotto da VELUX si è concentrato sulla parte di popolazione che insieme agli anziani è più vulnerabile: i bambini.

 

26 milioni di bambini, 1 su 3, trascorrono il proprio tempo in case e scuole con eccessiva umidità o muffa, mal illuminati, rumorosi e freddi.

I bambini che vivono in spazi così malsani hanno una probabilità significativamente maggiore, più di 4 volte, di ammalarsi. Eczemi, tosse, asme, allergie e problemi respiratori sono le sintomatologie più frequenti.

Una situazione che può avere un impatto sulla qualità dell’apprendimento negli studenti, sia in termini di concentrazione in aula sia di assenze da scuola; si stima che ogni anno siano quasi 2 milioni i giorni di scuola persi a causa della qualità degli ambienti che gli studenti frequentano. Le conseguenze negative si ripercuotono anche sulla società, incidendo in modo diretto sull'economia delle famiglie europee.

A essere maggiormente a rischio non sono solo i bambini che vivono in zone ad alta densità abitativa ma anche quelli delle aree suburbane. Un dato particolarmente preoccupante se si considera che la crescita suburbana in Europa ha superato notevolmente quella urbana, registrando dal 1961 al 2011 un aumento della prima di ben il 47% rispetto a un 30% di crescita urbana. Le fasce maggiormente coinvolte in questo processo sono proprio le famiglie a basso reddito.

La decarbonizzazione del patrimonio edilizio europeo è cruciale per raggiungere i nostri obiettivi climatici e di sostenibilità e, nel farlo, dobbiamo garantire che anche gli edifici diventino luoghi sicuri e salubri in cui crescere i nostri bambini.

Il barometro VELUX di quest'anno dimostra che modernizzare gli edifici non solo assicura guadagni economici derivanti da un generale risparmio energetico, ma potrebbe rappresentare un rilancio dell'economia europea se si prendono provvedimenti rispetto alle carenze edilizie che danneggiano la salute dei nostri bambini.
Morten Helveg Petersen, Parlamentare Europeo, Vicepresidente del Comitato su industria, ricerca ed energia (ITRE) e vincitore del premio MEP 2018 nella categoria Energia
I bambini hanno il diritto di crescere in ambienti che garantiscano buona salute e benessere.

Per salvaguardare questo diritto è nostra responsabilità porre le condizioni affinché le case in cui crescono e le scuole in cui apprendono offrano un buon clima interno per supportare il loro sviluppo
David Briggs, CEO del Gruppo VELUX

Migliorare la ventilazione e l’illuminazione naturale, ridurre l'esposizione a umidità o muffe, a casa come a scuola, non solo migliorerebbe la salute dei bambini, ma si stima potrebbe stimolare l'economia europea di oltre 300 miliardi euro entro il 2060. È una sfida che dobbiamo raccogliere.

Informazioni su Healthy Homes Barometer 2019

The Healthy Homes Barometer 2019 esce dalle mura di casa ed esaminare i luoghi in cui i nostri bambini trascorrono gran parte del loro tempo: le scuole. Questa è la quinta edizione pubblicata dal Gruppo VELUX. Il barometro 2019 è stato compilato utilizzando una nuova analisi del materiale nelle banche dati EU SILC ed EUROSTAT, che è stata condotta dall'Istituto di ricerca RAND Europe, un'organizzazione di ricerca politica senza fini di lucro. Tutta la ricerca di RAND Europe è stata sottoposta a revisione paritaria in conformità con gli standard di garanzia della qualità di RAND.

Scarica il rapporto (Eng.) Healthy Homes Barometer 2019

Scarica il rapporto (Eng.) RAND Europe report

 

 

VELUX Group

Da oltre 75 anni, il Gruppo VELUX crea ambienti di vita migliori per le persone in tutto il mondo, sfruttando luce naturale e aria fresca attraverso il tetto. La gamma di prodotti comprende lucernari, finestre per tetti piani, tende per interni, tapparelle, e prevede soluzioni e comandi elettrici per controllare e rendere le case più intelligenti. Questi prodotti contribuiscono a garantire maggior comfort e un clima interno sano e sostenibile, per il lavoro e l'apprendimento, per il gioco e il piacere. Il Gruppo VELUX è presente in più di 40 Paesi e conta circa 11.500 dipendenti nel mondo. Fa capo a VKR Holding A/S, una società per azioni che nel 2018 ha fatturato circa 2,6 miliardi di euro. Una larga parte dei profitti della holding ritorna alla società civile attraverso attraverso le associazioni benefiche indipendenti "THE VELUX FOUNDATIONS" che supportano attività ricerche scientifiche, ambientali, sociali e culturali. Lo scorso anno THE VELUX FOUNDATIONS ha donato 118 milioni di euro. Per ulteriori informazioni velux.it